Celebration Week!!!

E’ febbraio. Mai avrei pensato che febbraio sarebbe arrivato così presto. E visto che ci siamo ho deciso finalmente di farvi partecipare alla mia Celebration Week. Ovvero ogni giorno un vecchio post dello scorso anno per tutti coloro che ancora non mi conoscono, mentre per tutti gli altri una piacevole riletture, spero. Per poi arrivareContinua a leggere “Celebration Week!!!”

Pessime figure e primi appuntamenti. E riflessioni varie

Questa mattina, alle 8 ero già in giro che cercavo di dare un senso alla mia vita. Lo so, idee malsane alle 8 del mattino. Ma se non ci penso io, qualcuno dovrà pur farlo, no. Per questo bardata come Madonna in American Life, un po’ squinzia e un po’ militare mi sono diretto versoContinua a leggere “Pessime figure e primi appuntamenti. E riflessioni varie”

Buon Natale!!!!!!

Questo è il Natale dei cambiamenti per me. Per la prima volta riesco ad essere molto felice di quel poco che ho. E spero veramente che anche voi passiate questo periodo di festa nel migliore dei modi. Avere vicino le persone che mi vogliono bene mi riempie di gioia e mi fa stare al massimo.Continua a leggere “Buon Natale!!!!!!”

Ancora coming out!

Ieri mi sono svegliato con l’irrefrenabile voglia di dire a qualcuno che ero gay. E anche con quella sempre presente di fare un bocchino a qualcuno. Ma vabbè. Mi è sembrato doveroso soddisfare solo la prima necessità. Così mentre andavo a lavoro, mi sono chiesto a chi mai potrò dirlo? Escluso a priori i genitoriContinua a leggere “Ancora coming out!”

Salvo per un pelo!

Questa mattina svegliandovi e aprendo i giornali, finalmente avreste avuto notizie sulla mia fine. Ovvero, massacrato dall’ennesimo attacco omofobo nella capitale. Per fortuna non è accaduto. Non è accaduto per l’intervento sorprendente della Polizia. Ieri sera sono uscito di casa verso le 21,40 per andare a lavoro. Nonostante le mie condizioni fisiche non lo permettessero,Continua a leggere “Salvo per un pelo!”

Uguali. Ma in senso lato.

La mia inaspettata giornata di ieri è cominciata in maniera del tutto inaspettata: facevo acqua da tutte le parti. E non in senso lato. Nel senso che ero fracico da fare schifo. Svegliatomi all’alba per andare a lavoro mi sono imbattuto in un violento nubifragio. Se mi pensavate morto e seppellito in una bara diContinua a leggere “Uguali. Ma in senso lato.”

Un venerdì etero. Lontano da Roma.

Vi siete domandati per caso se io ero qui questo venerdì. Non credo. Anyway, la risposta è no. Io non c’ero. Non ero lì con la mia candelina in mano per le strade di Roma. Io venerdì pomeriggio, dopo una mattinata di duro lavoro sono dovuto partire per andare in Abruzzo, perchè la mia amica,Continua a leggere “Un venerdì etero. Lontano da Roma.”

Il senso di protesta per i gay

Nella giornata di oggi, qualsiasi commento sul fatto spiacevole di ieri sera è stato quasi da tutti i mezzi di comunicazioni riportato con l’intervista a Fabrizio Marazzo (presidente di Arcigay Roma) che parla dello sgomento, del panico e del terrore durante il lancio delle bombe carta. E ci sta. Lo stesso invita tutti a partecipareContinua a leggere “Il senso di protesta per i gay”

Due bombe carta nella gay street. Panico. Paura. Terrore.

Riporto fedelmente con copia/incolla da Gay.tv. BREAKING NEWS – 2 SETTEMBRE ORE 01.25 Roma – Alle ore 23,40 circa due bombe carta sono state lanciate contro la folla nei pressi del locale Colossuem Bar a Roma, in via San Giovanni in Laterano (nota anche come Gay Street), all’altezza dell’angolo con via Ostilia. Un ragazzo èContinua a leggere “Due bombe carta nella gay street. Panico. Paura. Terrore.”